LA LEGA ABBANDONA TERZI? …per la seconda volta consecutiva lo lascia sulla graticola!

Nell’ultimo consiglio comunale è stato discusso l’affidamento diretto del Servizio Raccolta Rifiuti e spazzamento strade ad una società partecipata dal Comune di Albino, chiamata Servizi Comunali spa.

La maggioranza non ha certamente fatto mancare i colpi di scena in questo Consiglio, mostrando come il nostro caro Sindaco, ormai, non abbia più alcun controllo sui propri Consiglieri. Innanzitutto il Consiglio, convocato per le 20.00, è cominciato con quaranta minuti di ritardo perché Sindaco, Giunta e Consiglieri (di Maggioranza) hanno voluto prendere visione di una lettera inviata da un operatore privato recapitata a tutti solo un’ora prima.

In tale missiva, l’operatore evidenziava una serie di illegittimità a suo giudizio presenti nella delibera che i Consiglieri stavano per votare e un’offerta migliorativa rispetto a quella della Servizi Comunali, oggetto di delibera.

Inutile dire che a tale riunione i gruppi di Minoranza non sono stati invitati.

Ma c’è di più. Dopo un’ampia illustrazione dell’offerta da parte del legale rappresentante della Servizi Comunali, soltanto noi abbiamo ritenuto di porre domande e chiedere spiegazioni. Il minimo era che si arrivasse al voto con le idee, per quanto possibile, chiare, del resto in discussione c’era solo un… affidamento da 950.000 € all’anno per 10 anni!

Tanti i dubbi che avevamo, tra cui i più significativi erano:

– dov’è il vantaggio economico dell’affidamento diretto alla Servizi Comunali se, di fatto, il costo per il Comune è identico all’attuale?

– perché il costo del servizio di raccolta, più alto dell’attuale, viene compensato con il ricavato della vendita delle materie differenziate che vengono raccolte?

– perché fare un affidamento per 10 anni?

– andando in gara come si è sempre fatto non c’era la possibilità di ottenere maggiore risparmio e/o maggiori servizi?

Nonostante l’esaustiva e puntuale risposta dell’Amministratore Delegato di Servizi Comunali, la cui serietà non era certo in discussione, a noi i dubbi sono rimasti. Ecco perché, al termine della discussione abbiamo scelto di astenerci.

La stessa scelta però è stata presa anche dal gruppo della Lega Nord, che per il secondo consiglio comunale di fila ha tradito il Sindaco e la sua Giunta, facendo capire che i tempi in cui si votava qualunque cosa a testa bassa sono finiti. A loro si è aggiunta la consigliera Castelletti, forse influenzata dalla lettera giunta poco prima ai consiglieri.

L’amministrazione ha pertanto deliberato di affidare un servizio così importante ed oneroso con soli 5 voti a favore e 10 astenuti.

Il Consigliere Cinque stelle, come al solito, assente.

Ci chiediamo dove sia la lungimiranza in un modo di amministrare che non ha alcun obiettivo e va avanti senza un minimo di organizzazione.

Certamente il servizio merita una gestione diversa, come lo merita la Stazione Ecologica, oggi allo sbando, e l’intervento dell’AD De Tavonatti ha fatto capire che punteranno alla qualità: ci mancherebbe altro, con un affidamento per 10 anni senza risparmi economici è il minimo che si possa pretendere!

Ma l’impressione però è che come al solito in casa Terzi abbiano fatto le cose “tat al toc” come si suol dire. Serviva davvero fare le corse in fretta e furia senza minimamente coinvolgere i Gruppi consigliari?

Noi al netto di tutto non riusciamo a vederlo il risparmio per i Cittadini Albinesi.

Certamente la delibera non andrà indenne da ricorsi da parte di altri operatori del settore, visto il clima in preconsiglio.

Siamo davvero sicuri che questo affidamento sia la strada migliore? La soluzione a tutti i mali? Qualora l’ANAC si dovesse esprimere negativamente in merito alla procedura, chi pagherebbe il danno erariale? Non è che ci troveremo con i Consiglieri favorevoli che chiederanno in autotutela di ritirare il voto e di convocare un CC straordinario per annullare la delibera?

Una cosa è certa: questa maggioranza ormai è imprevedibile e le varie anime che la compongono pensano esclusivamente a se stesse, con buona pace del bene comune.

0 Comment

Send a Comment

Your email address will not be published.

20 − sette =

Contatti

Email: coordinamento@peralbino.it