L’uomo saggio, il bluff e la maggioranza che si spacca in tre

Un uomo saggio, per condurre il suo agire in modo retto, dovrebbe sempre tener presente i segnali che lo circondano.

Dovrebbe osservare ciò che gli ruota intorno, leggere tra le righe, ascoltare i consigli di chi gli è più vicino. E dopo aver messo tutto sulla bilancia, scegliere le proprie azioni.

Un uomo saggio….

Una scena di “Paletti” video del canale YouTube YouAlbino

Il nostro sindaco pare che invece preferisca infischiarsene sia dei segnali, che ormai non si contano, sia dei consigli della gente, della cittadinanza, delle minoranze. Lui e la sua giunta illuminata, probabilmente, vedono cose che a noi comuni mortali sfuggono. Egli, l’eletto (nel senso amministrativo del termine, ben inteso), vede il bene comune proprio là, dove tutti gli altri vedono solo pianto e stridor di freni. Ecco perché a nulla sono servite le decine di paletti abbattuti, le quasi 500 firme raccolte dai nostri gruppi consiliari, a nulla è valso che i cittadini spontaneamente girassero un video in cui utilizzano la nuova zona 30 come palestra (lo potete trovare QUI), e nemmeno è servito che i commercianti portassero all’attenzione del primo cittadino il problema che, così com’è, la nuova zona 30 non solo è brutta, ma pericolosa e completamente inutile.

Niente!

A sentire il caro sindaco, guidato dalla mente illuminata dell’architetto Coltura, non si poteva fare una cosa migliore, né spendere meglio quei 92 mila € (cui si aggiungeranno i 20 mila del nuovo bilancio, avete letto bene!).

Una scena di “Paletti” video del canale YouTube YouAlbino

Grazie ad una nostra proposta di variazione siamo riusciti almeno a convincere la Giunta a dirottare 30 mila € su interventi di messa in sicurezza della materna di Albino, scongiurando di fatto la realizzazione dell’ingresso alla via Mazzini con lo spostamento della carreggiata.

Ma lui, il nostro primo cittadino, come un vero giocatore di poker, non ci pensa nemmeno a lasciare il banco, sebbene, ne siamo sicuri, in cuor suo si stia rendendo conto che le carte che ha in mano non valgono granché ed il bluff sia stato scoperto da tempo. Lui rilancia!

E allora eccola la novità: un cancello alla via Mazzini!
Altre fioriere posizionate tutte in fila in prossimità del restringimento della strada (subito dopo il negozio di Buttinoni).

Noi al Consiglio Comunale del 6 aprile abbiamo presentato le firme raccolte e chiesto un’assemblea pubblica aperta a tutti.

La Mozione è passata impegnando Sindaco e Giunta ad organizzarla: sappiamo che il 16 aprile ce ne sarà una per residenti e commercianti, ma via Mazzini è un patrimonio della Città e quindi tutti i cittadini hanno il diritto di esprime una valutazione, a partire dalle 487 persone che hanno firmato la nostra petizione.

Ma c’è stata anche una sorpresa degna di nota: LA MAGGIORANZA SI È SPACCATA IN TRE PEZZI!

4 della Lega han votato a nostro FAVORE, uno CONTRARIO, insieme a Civicamente Albino e Forza Italia, mentre Terzi e, naturalmente, Ferrara dei 5 stelle si sono ASTENUTI.

Ora, caro Sindaco, sarà costretto a confrontarsi, chissà se sarà capace di ascoltare: un amministratore saggio non teme nulla e, se capisce di aver sbagliato, chiede scusa e torna sui suoi passi.

Ma forse questa è la cosa più difficile per Lei: ammettere di aver sbagliato.

Articolo pubblicato anche su Paese Mio, aprile 2018
0 Comment

Contatti

Email: coordinamento@peralbino.it