Nuova sede della Protezione Civile: il progetto fantasma

300.000,00 euro: questa è la considerevole cifra stanziata dall’attuale Amministrazione per la realizzazione della nuova sede della Protezione Civile presso il centro sportivo Rio re. Non vi è dubbio sulla reale necessità di prevedere una struttura adeguata per il ricovero dei mezzi, per il deposito delle attrezzature nonché di una sala per il ritrovo dei volontari: ma a noi rimangono i dubbi sul mancato coinvolgimento di altri gruppi di PC cosi da poter progettare una struttura finanziata ed utilizzata a livello sovra comunale e poi, per niente secondario, il dubbio relativo all’importo davvero considerevole e, probabilmente, sovra dimensionato rispetto al bisogno effettivo.

In un primo tempo si era pensato ad uno stanziamento pari a 100.000,00€ per poi passare agli attuali 300.000,00€: ma il fatto davvero singolare è che . . . . il progetto ancora non esiste.

Ebbene si un progetto che non esiste, o meglio, che aleggia nella testa degli amministratori, e solo di alcuni, considerato che addirittura il diretto interessato, ovvero il Consigliere delegato alla sicurezza e alla Protezione Civile Vincenzo Ciceri (nonché presidente del gruppo di Protezione Civile di Albino n.d.r.), non ha mai visto il progetto ed è venuto a conoscenza della realizzazione di una vasca per l’antincendio in esso compreso, solo in occasione del consiglio comunale.

Eh si, gli stessi Consiglieri sono vittime della loro stessa maggioranza poco incline a divulgare notizie che potrebbero “rompere gli equilibri” all’interno della stessa o che possano generare malumori: maggioranza che come prassi non convoca la commissione al territorio per presentare i progetti facendo, di fatto, venir meno il diritto delle minoranze a conoscere come vengono utilizzati i soldi dei cittadini.

Articolo pubblicato anche su Paese Mio, giugno 2017
0 Comment

Contatti

Email: coordinamento@peralbino.it