Prato Alto: abbandonato al degrado?

Il parco di PRATO ALTO è un vero gioiello della nostra comunità; è un parco pubblico atipico poiché è collocato fuori dalle zone densamente abitate ma copre una grande superficie ed è ricco di elementi naturali di pregio essendo collocato sulle rive del fiume Serio e in buona parte ricoperto da vegetazione arborea spontanea. È intensamente utilizzato in tutte le stagioni e meta anche di attività scolastiche legate alla ricreazione e all’osservazione della natura.

In questi mesi estivi è in particolare molto frequentato da chi vi cerca la frescura, la vicinanza dell’acqua, la tintarella, luoghi per il picnic o prati e una spiaggia per far giocare i bambini; in sostanza un luogo comodo e facilmente accessibile a tutti.

Purtroppo non mancano i problemi: non sta a noi, e non qui, chiarire la vicenda della chiusura del locale pubblico che vi è stato realizzato a seguito di difformità costruttive rispetto al progetto. Purtroppo però con la chiusura del locale il parco è rimasto privo di manutenzione e dei servizi igienici pubblici; risulta indisponibile anche l’ampio parcheggio per le auto dei visitatori e non manca chi parcheggia ove non è consentito.

Mancano invece cestini per i rifiuti e per fortuna la stragrande maggioranza dei visitatori li porta via con sé. Ci domandiamo se la società che ha vinto l’appalto non è comunque tenuta alla manutenzione; il taglio dell’erba è forse il meno urgente dei problemi; i visitatori possono facilmente verificare come le erbacce invadano i percorsi in terra battuta, come molti cordoli degli stessi siano malconci o mancanti, come gli alberi caduti, anche sui tracciati pedonali, non vengano rimossi.

Confidiamo che venga al più presto trovato rimedio al progressivo degrado dell’area che inevitabilmente comporterebbe la disaffezione da parte di molti cittadini e il conseguente abbandono a coloro che la utilizzano in modo scorretto ecologicamente e socialmente.

Prato Alto 12/07/2017

Articolo pubblicato anche su Paese Mio, luglio 2017
0 Comment

Contatti

Email: coordinamento@peralbino.it